Cene di Solidarietà al Santarcangelo Festival

Tempi di Recupero partecipa al Santarcangelo Festival organizzando 4 cene in supporto delle realtà colpite dall’alluvione e con un bar che propone cocktail sostenibili

La tavola rotonda di Piazza Ganganelli ospita quattro cene di beneficenza all’insegna della sostenibilità, della consapevolezza e del gusto. I menu e i piatti sono realizzati da ristoratori e ristoratrici d’eccellenza e accompagnati dai vini di case vinicole delle zone alluvionate dell’Emilia-Romagna.

Tra i protagonisti presenti: Giuseppe Gasperoni (Osteria Il Povero Diavolo), Mariano Guardianelli (Abocar 2 cucine), Giorgio Clementi (Osteria dei Frati), Alessandra Bazzocchi (Osteria la Campanara), Davide Fiorentini (‘O Fiore Mio), Matteo Cameli (Al Vecchio Convento),lo chef svedese Axel Zuber, e il gelatiere Maurizio Bernardini (Ciò Gelato Riccione).

Il ricavato verrà devoluto per supportare le cantine coinvolte durante tre cene, mentre il ricavato di quella del 9 luglio sosterrà ‘o Fiore Mio, realtà faentina duramente colpita dall’alluvione.

Presente anche un bar – “ri-sorso” – aperto dall’ora dell’aperitivo: i cocktail circolari a cura di Necessaire Bistrot utilizzano integralmente i prodotti, propongono sapori e profumi inediti e originali, stimolano la creatività e valorizzano la stagionalità e la territorialità.