Primo appuntamento della stagione per Tempi di Recupero all’Osteria della Sghisa, dove il progetto è nato!

Con noi il giovane team del Necessaire Bistrot, di Rimini. Enrico Gori il 25enne titolare del bistrot ha aperto il locale poco più di tre anni fa. Alta qualità, rispetto delle tradizioni e un luogo ricercato nel design, sono le promesse mantenute di questo vero e proprio bistrot. Le cose migliori non si iniziano da soli e così Enrico è partito in questa avventura con due soci Roberto Magnani e Jacopo Ticchi, che è lo chef: il locale è un successo.

La loro filosofia è molto vicina alla nostra e le premesse sono delle migliori.

Il menù
  • Carciofo in carpione, il suo fondo e Mayo al miso
  • Farro mantecato, brodetto concentrato e salsa verde
  • Baccalà in umido, il suo fegato e zucca arrostita
  • Bustrengo con spuma di carote
I vini in abbinamento
  • L’Archetipo Fiano 2016 – Fiano Minutolo
  • Sergio Arcuri Rosato Il Marinetto 2018 – Gaglioppo
  • Bera Moscato d’Asti 2018 – Moscato Bianco “di Canelli”

I vini sono proposti in collaborazione con Triple “A” di Velier

Nécessaire è un piccolo, grande bistrot nel centro di Rimini, Borgo di San Giovanni, a due passi
dall’arco di Augusto.
E’ un luogo energico che accoglie, coinvolge e stupisce.
Qui si beve, si mangia, si parla, si ascolta. E’ enoteca, cocktail bar e cucina, musica a volte, buone
chiacchiere sempre.
La squadra è giovane, in pochi contano 30 anni, e i percorsi, tutti diversi, qui hanno trovato casa.
Nice, clean, good and fair le parole d’ordine.
Enrico coordina la sala, sempre attenta e sorridente, Jacopo si destreggia in cucina tra piatti della
memoria, grande attenzione al territorio e alla stagione, spiccata curiosità e un entusiasmo
coinvolgente.
Comun denominatore, la continua ricerca di produttori che ben fanno e l’esaltazione del gusto
nella sua forma più semplice con grande rispetto e cura per la materia prima.
Il menu propone tapas all’italiana, gioco di condivisione, e piatti alla carta tutti per sé.
Ricca è la selezione di etichette di viticoltori autentici, sguardo rivolto alle produzioni naturali e
molto territorio. I cocktail sorprendono con signature inusuali ma assecondano eventuali nostalgie
dei grandi classici.

Se vuoi maggiori infomrzioni su come partecipare clicca qui

Pin It on Pinterest